Le lenti a contatto in età pediatrica

Molti genitori credono che le lenti a contatto siano adatte solamente per gli adulti e sono quindi molto scettici riguardo un possibile utilizzo per i propri figli. Ma quando un bambino è davvero pronto ad indossare le lenti a contatto?

Erroneamente si crede che le lenti a contattosiano adatte solamente agli adulti: in realtà non è così. I bambini possono utilizzarle e si può affermare che, a partire da una certa età, non abbiano bisogno di aiuto da parte dei genitori: sapranno infatti indossarle, rimuoverle e curarne la manutenzione. Comode e meno costose degli occhiali da vista, le lenti a contatto sono quindi adatte anche ai bambini.

Bambini e lenti a contatto

In realtà persino i neonati possono indossare le lenti a contatto: si pensi ad esempio all’utilizzo che se ne fa per coloro che vengono operati al 2° o 3° mese di vita per cataratta congenita. Questi interventi sono oggi possibili grazie agli studi di settore che hanno portato alla creazione di nuovi materiali i quali non richiedono più lunghi periodi di adattamento alle lenti a contatto.

Vantaggi delle lenti in età pediatrica

Gli specialisti non sconsigliano l’uso delle lenti in età pediatrica, né indicano un’età minima per poterle indossare. L’utilizzo delle lenti a contatto in età pediatrica ha molti vantaggi. Eccone alcuni:

  • permettono una visione binoculare perfetta;
  • non causano distorsioni delle immagini;
  • donano la massima stabilità visiva;
  • sono comode e non intralciano i bambini nelle loro normali attività quotidiane e di gioco;
  • sono apprezzate esteticamente dai bambini che non si sentono a loro agio indossando occhiali da vista.

Indossare lenti a contatto evita anche che i bambini siano scioccamente derisi o che possano essere insigniti del fastidioso nomignolo di “quattrocchi” dagli amichetti, che può poi sfociare in un problema più serio di mancanza di autostima.

Lenti a contatto per bambini: da che età?

Le lenti a contatto in età pediatrica: come fare?

Si può ritenere che l’età ideale per incominciare ad usare le lenti a contatto siano i 7 anni. L’utilizzo delle lenti a contatto in età pediatrica necessità però della massima collaborazione dei genitori in totale sinergia con il medico oculista. Quest’ultimo dovrà decidere quali possano essere le LAC più adatte per il bambino e verificare che vengano sostituite al momento opportuno. Dalla visita oculistica dovrà poi verificare la presenza o meno di irregolarità corneali, di eventuali infezioni o difetti visivi e diagnosticare infine le LAC idonee.

I genitori dovranno invece occuparsi di seguire i propri figli nella fase di applicazione e rimozione, oltre che curare la manutenzione giornaliera delle lenti: a questi ultimi si consiglia di capire se il bambino sia d’accordo o meno con l’utilizzo delle lenti a contatto senza forzarlo. Per questo motivo è preferibile iniziare con lenti usa e getta e monitorare costantemente il bambino per evitare eventuali patologie legate ad un uso scorretto di LAC.

Le lenti a contatto, da un punto di vista economico sono anche meno costose degli occhiali con montatura e vetri, aspetto da tenere bene a mente. Il bambino potrebbe facilmente rompere o graffiare le lenti, purtroppo anche dopo poco tempo dall’acquisto, così come potrebbero essere necessario sostituirle con l’aumento della gradazione.

Grazie per aver letto il nostro articolo!

Potrebbero interessarti anche...